Cos’è il LinkedIn marketing e perchè sta avendo molto successo?

Nato semplicemente come una piattaforma per mettere in contatto aziende e professionisti, in pochi anni LinkedIn ha assunto un ruolo di primo piano all’interno dell’universo dei social media. Oggi essere su LinkedIn non è più una scelta, ma una necessità sia per le aziende alla ricerca di personale, sia per i professionisti alla ricerca di nuove opportunità di carriera. Ma negli ultimi anni, il social per il business per eccellenza, è diventato uno strumento importante anche per ottenere maggiore visibilità e lavorare sulla brand awareness e sul personal branding.

Il LinkedIn marketing è la nuova frontiera del marketing B2B e della promozione personale. Fare LinkedIn marketing significa utilizzare la piattaforma come canale privilegiato per la promozione di un brand, di un prodotto o di un servizio all’interno di un ambiente naturalmente interessato ad accogliere i nostri input. LinkedIn, inoltre, mette a disposizione di aziende e professionisti strumenti appositamente studiati per le loro diverse esigenze.

Come fare LinkedIn marketing?

Condurre una strategia di marketing su LinkedIn significa essenzialmente agire su due fronti:

–          Applicare le strategie proprie del social media marketing

–          Utilizzare gli strumenti per il marketing pensati dalla piattaforma per aiutare professionisti e aziende.

La piattaforma social per il business mette a disposizione dei propri utenti, siano essi imprese o professionisti, numerosi strumenti per portare avanti una strategia di marketing mirata, ma nessuna strategia può prescindere da una efficace attività di content marketing, ovvero, il pilastro di qualsiasi strategia di social media marketing che si rispetti.
Su LinkedIn, più che su qualsiasi altro social, una buona content strategy con contenuti di valore può rivelarsi un vero e proprio asso nella manica. Perché? Principalmente perché gli utenti di LinkedIn sono più attenti e preparati rispetto agli utenti delle altre piattaforme social, e quindi capaci di notare e apprezzare contenuti di qualità. Pubblicare contenuti di questo tipo significa accreditarsi agli occhi delle aziende che ci leggono come soggetti preparati e autorevoli.
Molto importante ai fini di una content strategy efficace è stilare un calendario editoriale che tenga presente gli argomenti da trattare, i quali devono essere individuati in base agli interessi del target di riferimento. Molto apprezzati sono case studies, ebook, approfondimenti, ecc.

Fare content marketing su LinkedIn significa essenzialmente tre cose:

  • Pubblicare contenuti targettizati, seo friendly ed esaustivi
  • Adeguare il tono di voce al target di riferimento
  • Ricorrere ad ausili grafici per esporre visivamente determinati concetti

LinkedIn a sua volta mette a disposizione delle aziende e dei singoli professionisti strumenti di marketing mirati per riuscire ad ottenere il massimo riscontro dalle strategie social che si intendono portare avanti per il B2B e per il personal branding.

Strumenti marketing LinkedIn per il business to business

Per il B2B, ovvero, la promozione di aziende verso altre aziende (ad esempio per la vendita di un prodotto o di un servizio) LinkedIn Adv mette a disposizione: 

Le pagine vetrina, o company pages, sono complementari alle pagine aziendali e sono state pensate per la promozione di determinati prodotti, servizi o eventi. Come delle vetrine per un negozio tradizionale, le showcase pages possono essere anche utilizzate da aziende più strutturate per dare risalto alle diverse divisioni aziendali o alle varie sedi. Le pagine vetrina sono collegate, ma indipendenti dalla pagina aziendale e possono avere dei propri follower e pubblicare contenuti autonomi.

La funzione slideshare, invece, consente di creare e condividere contenuti visuali come infografiche, presentazioni, diapositive, ecc. Il ricorso all’ausilio grafico aiuta a esprimere i vari concetti in maniera più efficace e veloce e a creare coinvolgimento nei lettori.

LinkedIn Ads, infine, altro non è che il servizio di inserzioni a pagamento. È possibile ricorrere a due principali tipologie di advertising: 

  • Direct sponsored content
  • Aggiornamento sponsorizzati

I primi non sono altro che le classiche pubblicità a pagamento che sfruttano la tecnica del Pay per click, mentre i secondi consistono nella pubblicizzazione di contenuti di particolare interesse, pubblicati sulla pagina aziendale, al fine di garantirgli un maggiore risalto. Il marketing a pagamento, così come quello organico deve basarsi necessariamente su una profonda conoscenza del target di riferimento, delle sue necessità e dei suoi bisogni.

Strumenti di marketing LinkedIn per i professionisti

Il LinkedIn marketing può rappresentare un’importante opportunità per i professionisti di tutti i settori per promuovere i propri servizi e raggiungere le aziende. Tra gli strumenti di marketing studiati per il self branding, il più efficace è sicuramente LinkedIn Pulse, un tool che raggruppa e collega al curriculum di ciascun professionista tutti i contenuti da lui creati. Pulse aiuta a pubblicizzare le competenze e le potenzialità di ciascun utente e i contenuti possono anche essere condivisi all’esterno del social e possono comparire nelle serp di ricerca di Google. Se utilizzato nel modo giusto, questo strumento consente di indirizzare traffico targettizzato sui profili professionali.

Per monitorare i risultati delle campagne di marketing, la piattaforma mette a disposizione degli utenti anche un servizio di Analitica che, attraverso gli insight, consente di tenere sempre sotto controllo le campagne di advertising.

In conclusione, il LinkedIn marketing è un potente strumento in mano ad aziende e professionisti per promuovere il proprio business all’interno di un circuito social naturalmente interessato e parzialmente targettizzato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *